Emanuela Ascari

 

Emanuela Ascari,  Da Principio,  Via Carducci n° 7, 2011
Scegliendo di vivere per qualche giorno in una delle case di via Carducci, da tempo abbandonate, in un lavoro lento di scavo e affioramenti, nelle stratificazioni della pietra, delle memorie murarie, frantumando e polverizzando, l’artista si è impegnata in un’azione performativa che, accompagnando il tempo della trasmutazione, ha attivato un processo alchemico di trasformazione del detrito e ha lasciato sulle pareti una sorta di cartografia fantastica.
Per la manifestazione del 2013, subito dopo l'abbattimento delle casette di via Carducci l'artista dona alla biblioteca Silvio Muccini sette "libri di polvere", ulteriore atto del processo di trasformazione delle memorie delle pietre.

 

"Get the Flash Player" "to see this gallery."