Arianna Fantin

Pianoro 2013

Cosa vedi dalla tua finestra?

Un'installazione e un libro d'artista costruiti cucendo la corrispondenza epistolare cartacea tenuta con alcuni abitanti e con una classe delle scuole medie V. Neri, con l'attenzione rivolta allo sguardo sul paesaggio che si vede fuori dalla finestra della propria casa, a Pianoro e a Berlino, dove l'artista vive.

"Get the Flash Player" "to see this gallery."

Arianna Fantin nasce nel 1986 a Bologna. Studia scenografia e costume presso l’Accademia di Belle Arti di Torino, poi di Bologna. Nel 2008 viene selezionata per il programma Erasmus che svolge presso il dipartimento di scenografia&costume dell’accademia Kunsthochschule Berlin Weißensee. L’anno successivo si trasferisce definitivamente a Berlino dove prosegue gli studi nella medesima accademia fino al conseguimento della laurea, nell’estate del 2012, con la tesi Il costume in movimento. A Berlino lavora da diversi anni come costumista e designer freelance in particolare per produzioni di danza contemporanea, specializzandosi sulla relazione tra costume e corpo in movimento. Lavora inoltre per Maiami, una giovane etichetta berlinese di maglieria a mano e accessori. Nel 2009 con una mostra collettiva alla W.I.R. Gallery di Berlino, comincia a sviluppare un suo linguaggio figurativo lavorando prevalentemente con il ricamo. Realizza libri d’artista, arazzi e illustrazioni ricamati a mano, alcuni lavori a maglia e a una serie di azioni performative sempre legate al filo e al ricamo come azione. Nel Gennaio 2011 presenta la sua prima personale, Il filo di Arianna presso lo spazio espositivo eLaSTiCo di Bologna, all’interno del programma di Arte Fiera Off. Successivamente partecipa a diverse mostre collettive tra le quali Fantin/Fulgeri/Mezzaqui presso Casabianca a Zola Predosa (Bo). Alla fine del 2012 inaugura la sua seconda mostra personale alla home gallery Maria Livia Brunelli di Ferrara dedicata al regista Michelangelo Antonioni. Nel 2013 lavora inoltre presso il Teatro Schaubühne am lehniner Platz di Berlino in qualità di assistente di costume. Attualmente è impegnata in diversi progetti tra i quali un intervento per Cuore di Pietra e una prossima mostra personale a Bologna.